IL FESTIVAL

 

Il senso del ridicolo è il primo festival italiano sull'umorismo, sulla comicità e sulla satira. In tre giorni di incontri, letture ed eventi nella città più caustica d'Italia, Il senso del ridicolo s'inoltrerà nel sorprendente e fulminante mondo della comicità. Un festival di taglio culturale, non una galleria di comici, non una rassegna di spettacoli, non un convegno scientifico sull’umorismo. Piuttosto, un’esplorazione culturale e antropologica, una sorta di "safari" nei territori del comico, dell’umorismo, dell’ironia. Un safari divertente, ma non futile, dove gli animali esotici da fotografare e conoscere siamo noi stessi.

News

Il senso del ridicolo vi invita a scoprire il programma dell'edizione 2019

 

Conferenza stampa - giovedì 25 luglio 


alle ore 11.30 a Firenze presso la Sala del Gonfalone - Palazzo del Pegaso 
alle ore 18.00 a Livorno presso la Sala L. Cappiello - Fondazione Livorno

 

 

 invito conferenzastampa2019

 

 

-----------------------------------------------------------

 

LA TERZA GIORNATA DEL SENSO DEL RIDICOLO 2018

  

Parola del giorno: Il tempo della comicità

 

Il terzo e ultimo giorno del Senso del ridicolo ci ha riportati indietro nel tempo con Irene Soave che ha letto esilaranti frammenti di vecchi manuali di galateo per signore; scritti ieri con intento serio ed educativo, ci appaiono oggi comici e assurdi.

Con Giuseppe Civati e Francesco Costa la comicità ha contagiato la politica che, infatti, ha bisogno anche di momenti di leggerezza, senza abusare del registro dell’assurdo e del comico.

Anche l’arte della fotografia può essere comica. Michele Smargiassi ci ha regalato scatti divertenti di diverse epoche sottolineando che, spesso, anche chi fotografa appare buffo, vittima del “rinculo” del ridicolo.

20

ore

tra spettacoli, incontri e dibattiti.
22

protagonisti

parleranno in 4 diversi contesti.
18

appuntamenti

per capire come quando e perchè ridiamo.
  • Il senso del ridicolo - programmi brevi

    Il senso del ridicolo - programmi brevi

  • Conferenza Stampa - Firenze

    Conferenza Stampa - Firenze

  • Conferenza Stampa - Livorno

    Conferenza Stampa - Livorno

  • I volontari del festival, ed. 2018 - ph Emiliano Mini - JOBDV/Studio

    I volontari del festival, ed. 2018 - ph Emiliano Mini - JOBDV/Studio

Il programma

 

Tre giorni di incontri, letture ed eventi sul tema dell’umorismo.

 

 

  • venerdì 27 settembre
    17:00
    Piazza del Luogo Pio
    Saluti istituzionali
    17:30
    Piazza del Luogo Pio

    Evento 1
    Massimo Recalcati  - Il desiderio ci prende in giro? Sulle vicissitudini tragicomiche del desiderio umano
    Ingresso gratuito

    La vita del nevrotico è, insieme, una tragedia e una farsa. Lo stesso si può dire delle vicissitudini del desiderio: c’è del tragico e c’è del comico. Anche il mestiere dello psicoanalista, confrontandolo con la tragedia e le “comiche” del desiderio, oscilla tra l’esperienza del dolore e quella ironica dell’incontro con le maschere farsesche della commedia della vita.

    21:00
    Piazza del Luogo Pio


    Evento 2
    Anna Bonaiuto con Stefano Bartezzaghi  - La moglie di Socrate, la guercia del Tasso e altre donne sotto il tallone d’Achille (Campanile)
    Ingresso 3 €
    Achille Campanile rivelò il suo vero talento quando, giovanissimo redattore di un quotidiano, pubblicò la notiziola di una vedova che visitava la tomba del marito tutti i giorni e proprio lì era spirata, dandole come titolo: “Tanto va la gatta al lardo”. Da allora la donna è per Campanile l’altra campana: il contrappunto polemico e la logica eversiva, lo zimbello e il detonatore delle convenzioni borghesi. Letture e conversazioni di Anna Bonaiuto e Stefano Bartezzaghi cercano di stabilire se la misoginia del Genio di Velletri fosse vera o recitata.
    21:00
    Teatro Vertigo

    Evento 3
    Proiezione del film Prendi i soldi e scappa di Woody Allen
    Ingresso 3€
    Commedia
  • sabato 28 settembre
    10:00
    Bottini dell'Olio
    Evento 4
    Chiara Alessi - Cose da ridere
    Ingresso 3€

    Fra quelli che ci circondano ci sono oggetti nati seri e divenuti ridicoli, oggetti nati ridicoli e divenuti seri, oggetti che risultano ludici per forma o per funzione. Percorreremo così un secolo di design italiano tramite fotografie inedite e materiale d'archivio: una galleria d’icone da cui si potranno ricostruire i modi e i versi in cui la cultura materiale (nella sua storia, con i suoi oggetti anonimi e con quelli firmati) ha incontrato il ridicolo.

    11:15
    Bottini dell'Olio
    Evento 5
    Nadia Terranova - Ritratto dell’artista in disgrazia. Il caso Allen
    Ingresso 3€

    Woody Allen è tra gli autori più amati di sempre. Il suo stile inconfondibile ha innovato generi come il racconto comico, la stand-up comedy, la sophisticated comedy, il Witz ebraico, la farsa, la parodia, il mockumentary. Una carriera eccezionale, sia per la quantità di opere, sia per la frequenza e diffusione dei successi, sia per le circostanze che l’hanno incredibilmente interrotta, se non spezzata. La scrittrice Nadia Terranova la ripercorre per giungere alla linea di confine tra l’ammirazione e l’ostracismo.

    12:30
    Piazza del Luogo Pio

    Evento 6
    Eva Giovannini e Bobo Rondelli - Maledetti livornesi
    Ingresso 3€

    A partire da Modigliani / Modì / Maudit, ai livornesi una certa aura di maledizione rimane attaccata, come la bonomia ai bolognesi o l’ingegneria ai milanesi. L’evento che, come da tradizione, Il senso del ridicolo dedica ogni anno a Livorno, in questa edizione vede l’incontro di due talenti della produzione autoctona: la giornalista Eva Giovannini e il musicista e scrittore Bobo Rondelli, alle prese con la maledizione, la maldicenza e l’illimitata arguzia dell’essere livornesi.

    15:00
    Bottini dell'Olio

    Evento 7
    Pilar Fogliati - Pilar, paria e parioline
    Ingresso eventi 7 e 8 5€

    Con il solo aiuto della sua voce una giovanissima attrice censisce differenze sociali e rionali e ritrae figurine romane a un tempo inverosimili e realistiche. Roma: Città Eterna ed eterna borgata, Capitale e capoccia. La sapienza di Pilar Fogliati mostra però anche due altre cose: come il romanesco sia il passepartout della comicità nazionale e come il nostro modo di parlare, qualunque esso sia, fornisca di noi il ritratto più fedele, la caricatura più crudele.

    16:00
    Bottini dell'Olio

    Evento 8
    Filippo Ceccarelli - “Je casca a un omo una corona in testa?”: Belli, Romaccia eterna e la buffa vanità del potere
    Ingresso eventi 7 e 8 5€

    Pontefici e sovrani saranno anche la peste del mondo, ma seguitano disperatamente a far ridere: nelle pose, nelle lusinghe, nelle promesse, nelle minacce e nelle fregnacce. Se gli archetipi del potere sono immutabili, a distanza di due secoli Giuseppe Gioachino Belli resta invincibile maestro di scettico sarcasmo e amara dissacrazione. Filippo Ceccarelli prova a tirare il filo aggrovigliato che attraverso il poeta stringe i governanti di ieri a quelli di oggi.

    17:15
    Bottini dell'Olio

    Evento 9
    Stefano Andreoli, Marco Ardemagni, Stefano Bartezzaghi, Sara Chiappori, Pilar Fogliati - «Così mi fai ridere». Un identikit dell'autore comico
    Ingresso gratuito

    Quali sono le qualità di un autore comico? A chiunque può capitare di dire una battuta che fa ridere la compagnia: è un evento gratificante ma che non ha altre conseguenze. È diversa la condizione di chi per professione deve saper produrre testi da far ascoltare o leggere a un pubblico, suscitandone ogni volta le risate. Il senso del ridicolo vuole stilare un elenco di qualità necessarie all'autore comico. Per questo ha interpellato follower e curiosi sui social e convocato ospiti particolarmente qualificati per rispondere.
    Evento realizzato con il contributo di SIAE - Società Italiana degli Autori ed Editori.

    18:30
    Piazza del Luogo Pio

    Evento 10
    Maria Cassi con Irene Soave - Belle figure e rare figurine
    Ingresso 3€

    Il galateo comunica l’arte del ben figurare: ci addita il ridicolo della rozzezza ma ci espone al ridicolo del prezioso e dell’artificioso. I libri che ci fanno fare belle figure sono però, a loro volta, figurine da collezione: per Maria Cassi, attrice e comica che ha già portato in scena un irresistibile Galateo, come per Irene Soave, giornalista di cultura e costume che ha dedicato ai manuali per trovare marito il suo libro d’esordio. Le due appassionate di galatei dialogheranno sulle norme più inverosimili, ovvie, sagaci e inapplicabili, spulciate dalle rispettive collezioni.

    21:00
    Teatro Goldoni

    Evento 11
    Silvio Orlando - Silvio, rimembri ancora
    Ingresso 3€

    Il nostro Silvio è, naturalmente, Orlando: pasticcere trotziska nel musical sognato da Nanni Moretti e cardinal Voiello, scaltro e maradoniano, per lo Young Pope di Paolo Sorrentino, attore di culto per registi come Salvatores, Luchetti, Avati, Ferrario, Mazzacurati e raffinato capocomico teatrale. Sollecitato da Stefano Bartezzaghi e Sara Chiappori, Silvio ci dirà d’Orlando: di come nascono la sua comicità e l’altra sua vocazione, drammatica, e dell’amore che ha saputo suscitare nel pubblico con le scelte di una carriera miracolosamente esente da ogni snobismo come da ogni banalità.

    21:00
    Teatro Vertigo

    Evento 12
    Proiezione del film Manhattan di Woody Allen
    Ingresso 3€
    Commedia
  • domenica 29 settembre
    10:00
    Bottini dell'Olio

    Evento 13
    Sofia Gnoli - Stravaganze di moda.
    Da Maria Antonietta a Lady Gaga
    Ingresso 3€

    Dalle oniriche parrucche realizzate nel Settecento dal parrucchiere parigino Leonard, pare in stato di ebbrezza, passando per le folli creazioni di Elsa Schiaparelli, per arrivare ai travestimenti di Anna Piaggi e all’abito di ‘carne’ di Lady Gaga, questo incontro è un piccolo viaggio al confine tra moda e ridicolo.

    11:30
    Piazza del Luogo Pio
    Evento 14
    Ascanio Celestini - Storielle-telling
    Ingresso 3€

    Nel mondo delle barzellette tutti i bambini sono pestiferi, tutti gli scozzesi sono avari, tutti i tedeschi sono efficienti e stolidi, tutte le suocere sono insopportabili e tutti i carabinieri… Beh, lo sappiamo.
    Un attore che è anche un ricercatore nel campo della cultura popolare, dopo le fiabe, le storie di guerra, le storie di manicomio, le canzoni, esplora il genere della barzelletta. Chi le inventa, cosa ci dicono, perché ci fanno ridere, cosa sono, alla fine, le barzellette?

    15:00
    Bottini dell'Olio

    Evento 15
    Marco Belpoliti e Federica Fracassi - "Direi che era un umorista". Ridere con Primo Levi
    Ingresso 3€
    Durata 2 ore

    Il “Direi che era un umorista” lo scrisse il musicologo Massimo Mila nel giorno in cui Primo Levi, suo amico personale, morì tragicamente. A più di trent’anni da quel giorno e a cento dalla nascita, il più grande esperto di Primo Levi ha raccolto pagine che dimostrano come Mila non si sbagliasse in merito all’autore che tra le sue fonti di ispirazioni dichiarò il Libro di Giobbe ma anche Gargantua e Pantagruel.
    A leggere le pagine di Levi sarà l’attrice Federica Fracassi, che nell’ultima parte dell’incontro parlerà con Sara Chiappori della propria vocazione comica, nascosta in una carriera a dominante drammatica.

    17:30
    Piazza del Luogo Pio

    Evento 16
    Bruno Gambarotta con Stefano Bartezzaghi - Bruno Brunch
    Ingresso 3€

    Programmato inizialmente in un’ora perfettamente intermedia fra la prima colazione e la seconda, detta anche pranzo, poi spostato per ragioni logistiche all’ora della merenda, l’incontro con Bruno Gambarotta ci ricorderà il vantaggio che egli ha preso su tutti noi. Quando nessuno lo faceva ancora è stato infatti lui il primo a parlare di cibo, raccontando le avventure del fagiano Jonathan Livingston e svelando i misteri del Codice Gianduiotto. Il riso è anche cibo, del resto; riso e cibo passano entrambi dalla lingua e condividono la stessa sede: la pancia.

    18:45
    Piazza del Luogo Pio
    Evento 17
    Matteo Caccia - E non dite che non sono di Livorno 
    Ingresso 3€

    Una serata di storie livornesi e di livornesità.
    Le storie raccontano meglio di ogni spiegazione, dicono chi siamo senza indicare.
    Un manipolo di livornesi salirà sul palco per raccontare davanti ad un microfono e ai propri concittadini un pezzo della loro vita, una storia accaduta loro in città o fuori.
    Un insieme di racconti che disegnerà una piccola mappa di chi sono i Livornesi attraverso una serata di racconti dal vivo in prima persona condotta e ideata da Matteo Caccia.

    21:00
    Teatro Vertigo
    Evento 18
    Proiezione del film Harry a pezzi di Woody Allen.
    Ingresso 3€
    Commedia

I protagonisti

 

 

Chiara
Alessi

Stefano
Andreoli

Marco
Ardemagni

Stefano
Bartezzaghi

Marco
Belpoliti

Anna
BONAIUTO

matteo
CACCIA

maria
Cassi

Filippo
Ceccarelli

Ascanio
Celentini

Sara
Chiappori

Pilar
Fogliati

Federica
Fracassi

Bruno
Gambarotta

Gabriele
Gimmelli

Eva
Giovannini

Sofia
Gnoli

Silvio
Orlando

Massimo
Recalcati

Bobo
Rondelli

Lucia
Poli

Michele
Smargiassi

Irene
Soave

Nadia
Terranova

Davide
Tortorella

Iscriviti alla mailing list del festival